martedì 20 giugno 2017

zia Clelia

Quando zia Clelia divorziò lo fece perché mio zio Albino era uno stronzo che aveva approfondito il concetto di carità cristiana con un numero indistinto di donne frequentatrici della messa domenicale; ma lo fece anche perché non aveva paura di restare senza un uomo accanto. "Sono capace di mantenermi da sola, non ho figli e ho un mucchio di amici su cui posso contare" diceva zia Clelia il giorno dopo il divorzio. Tutto vero, eccetto che l'amicizia forse era stata un po' troppo sopravvalutata.

Le amiche della zia le fecero i complimenti e si riempirono la bocca di "Che donna!" e "Che coraggio!" ma al tavolo del Burraco non c'era più posto per lei. Eh, senza la coppia non c'era la squadra. Anche a cena era diventato complicato gestire quel numero improvvisamente dispari che rompeva l'equilibrio. L'unica era il cinema, ma zia Clelia i film li aveva visti tutti mentre le sue amiche infilavano Pinelle o scansavano i capperi dal Vitello tonnato.

Sebbene non soffrisse la mancanza del marito, zia Clelia iniziò a sentire un gran vuoto. Ma lei era una donna in gamba e non si perse d'animo. Non le fregava niente di essere l'unica babbiona che avesse voglia di imparare il windsurf, o che quando la urtavano ai concerti il più delle volte lo passasse a rassicurare qualcuno che no, non si era rotta nulla. Aveva scoperto che poteva passare inosservata anche se indossava una minigonna perché non c'era più nessuna possibilità che arrivasse qualche petulante scocciatore. Zia Clelia aveva perso un mondo che in fondo non le apparteneva, e ne aveva conquistato un altro in cui era la regina.

Com'è finita questa storia?
Non è ancora finita.

L'ultima volta che l'ho vista è stato al funerale di zio Albino, lei era commossa nel ricordarlo e quando si è avvicinata alla bara per salutarlo, l'ho vista sorridere.
"Sai" mi ha detto "tuo zio mi ha fatto un gran regalo lasciandomi". Poi mi ha chiesto di raggiungerla per l'Estate, perché aveva scoperto un posticino incantevole dove il mare quasi ti bussa a casa. Credo che sia lì adesso.

Nessun commento: